Senatrice della Repubblica Italiana della XVIII Legislatura 2018-2022
Lotta agli incendi boschivi: poche risorse, scarsa prevenzione, insufficiente coordinamento
Lotta agli incendi boschivi: poche risorse, scarsa prevenzione, insufficiente coordinamento

Lotta agli incendi boschivi: poche risorse, scarsa prevenzione, insufficiente coordinamento

L’incendio devastante che ha colpito il Carso, e i numerosi altri focolai che continuano a divampare in Friuli Venezia Giulia riportano tragicamente l’attenzione sulle gravissime carenze di personale dei Vigili del Fuoco. Come denunciato dal CONAPO FVG, mancano circa 200 vigili rispetto a un organico già povero, avendo subito tagli importanti negli anni passati.

Ma il problema è sostanzialmente lo stesso in tutta Italia: oltre ai tagli ai Vigili del Fuoco, la riforma Madia ha soppresso il Corpo Forestale dello Stato, privando la lotta agli incendi di importanti risorse e competenze e, aspetto fondamentale, della necessaria rete capillare di prevenzione (manutenzione del sottobosco, creazione di corridoi tagliafuoco, sorveglianza…).

Inoltre la dispersione di risorse e responsabilità tra diversi enti (Regione, Vigli del fuoco, Protezione Civile, Carabinieri, ecc.) rende difficile un’azione di coordinamento efficace, in particolare nelle operazioni di spegnimento.

Questa situazione va affrontata e risolta con estrema urgenza, e una riflessione seria va fatta anche sulla regionalizzazione spinta di alcuni servizi (pensiamo anche alla sanità).

Altrimenti, le conseguenze di provvedimenti presi in passato al fine, ossessivo, del risparmio continueranno a produrre perdite gravissime per il nostro patrimonio forestale, per la fauna selvatica, oltre al rischio per le persone e i loro beni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.