Un passo avanti per valorizzare i medici e abbattere le liste d’attesa

Il Governo, nella seduta di ieri della 12ma Commissione Igiene e Sanità del Senato, ha valutato positivamente e approvato gli ordini del giorno da me presentati alle Legge di bilancio 2020. Degli impegni molto precisi volti a ripristinare risorse necessarie a promuovere il merito e valorizzare il disagio di medici e dirigenti sanitari. Gli obiettivi sono quelli di arginare le uscite dei medici dal Servizio sanitario nazionale, e di incentivare le prestazioni aggiuntive in modo da far fronte al grave e annoso problema delle liste d’attesa.

  Nello specifico (per gli addetti ai lavori), si tratta di garantire l’incremento del fondo legato alla Ria dei cessati, in quanto onere già coperto dalla finanza pubblica e di applicare l’aliquota fiscale del 15% alle retribuzioni della dirigenza medica, veterinaria e sanitaria, derivanti dalla effettuazione di prestazioni aggiuntive richieste dalle aziende sanitarie per l’abbattimento delle liste di attesa.

  Naturalmente questo è solo un piccolo passo avanti e l’auspicio è che in sede di discussione degli emendamenti in 5a Commissione Bilancio il Governo rispetti gli impegni assunti.

Laura Stabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *